La cura della persona e dell’ambiente di lavoro come opportunità di crescita per le organizzazioni

Ascoltare i bisogni dei dipendenti per costruire la felicità in azienda

, , , ,

Recenti studi dimostrano che esiste una correlazione tra la felicità nell’ambiente di lavoro e l’aumento di produttività delle aziende.

Negli Stati Uniti, dove spesso nascono idee destinate a cambiare il nostro modo di vivere, si sta affermando una nuova figura professionale: quella del Chief Happiness Officer, che ha il compito di prendersi cura del benessere dei dipendenti, per fare in modo che ognuno si senta soddisfatto del suo posto di lavoro.

Anche in Italia alcune aziende si stanno interessando al tema della felicità dei dipendenti. Un’iniziativa all’avanguardia in questo ambito è quella di Zeta Service, società specializzata in payroll, consulenza del lavoro e HR, che ha deciso di creare la divisione aziendale ‘Felicità e Valori’ guidata da Debora Moretti e Marilù Guglielmini.

“Siamo convinti che le persone debbano stare innanzitutto bene con loro stesse per dare il meglio nel lavoro e per dedicare la giusta attenzione ai clienti”, spiega Silvia Bolzoni, Fondatrice e Amministratrice di Zeta Service.

“Dare un senso a tutto quello che facciamo e vedere la bellezza nelle piccole cose aiuta a lavorare meglio, a trasmettere l’importanza della cura dei rapporti tra le persone e a raggiungere risultati migliori”.

Ascolto delle richieste dei dipendenti

Silvia Bolzoni

Da questo presupposto è nata l’idea di creare un laboratorio permanente all’interno di Zeta Service, formato da 10 collaboratori che ruotano ogni sei mesi, i quali rappresentano a turno gli ambassador del progetto.

Il loro compito è quello di ascoltare i bisogni dei dipendenti e di trasferirli al management, che a sua volta cerca di andare incontro alle richieste delle persone attraverso l’attivazione di nuovi benefit, workshop e servizi per mantenere un alto livello di benessere in azienda.

“Circa l’80% dei nostri dipendenti sono donne”, racconta Bolzoni. “Le esigenze che vengono manifestate maggiormente sono quelle di poter lavorare in modalità smart, usando computer portatili e smartphone, per conciliare vita privata e professionale, e di usufruire di visite mediche direttamente in azienda”.

In realtà Zeta Service è già all’avanguardia sui temi di wellbeing, tanto che gli orari sono flessibili (perché il focus è sugli obiettivi e non sui tempi di lavoro), è possibile frequentare all’interno dell’azienda corsi di mindfulness e yoga ed è presente persino un ‘maggiordomo aziendale’ che si occupa di commissioni come il cambio gomme, la pulizia dell’auto, il ritiro della spesa e dei pacchi Amazon.

La felicità delle persone, secondo la fondatrice, “non è qualcosa di preconfezionato, ma è un progetto da costruire e allenare, attraverso un percorso che le aiuti a rintracciare i tasselli della serenità nel proprio vivere quotidiano.

Si tratta quindi di una riflessione sul senso da dare al nostro lavoro, agli eventi, alla nostra azienda e alla nostra vita, al ruolo che ognuno di noi ha nella nostra comunità”.

In questa direzione, la formazione è un aspetto centrale nella strategia dell’organizzazione: “I nostri workshop puntano sull’ascolto, sull’empatia, sulla consapevolezza e sulla gestione dello stress, per superare le difficoltà che possono emergere in un lavoro come questo”.

Il 2019 sarà l’anno dei valori

Spesso sono gli stessi dipendenti a portare nuove idee, come le proposte ludiche per svolgere attività divertenti insieme al di fuori dell’azienda e conoscersi meglio tra colleghi.

“È assolutamente un investimento che ripaga nel tempo prima di tutto con grandi soddisfazioni a livello umano –vedere i propri collaboratori crescere e stare bene in azienda è impagabile– e poi anche a livello di risultati aziendali”, afferma Bolzoni.

“Questo approccio al lavoro ci ha portato a crescere costantemente, oltre a essere oggetto di numerosi riconoscimenti, anche da parte delle istituzioni, come per esempio la Mela d’Oro consegnata dalla Fondazione Marisa Bellisario per la valorizzazione del talento femminile e la parità di genere, con i complimenti da parte del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella”.

Quando si fa parte di una comunità coesa, il lavoro quotidiano diventa più facile, i meriti sono più facilmente riconosciuti e i clienti percepiscono questo clima positivo.

Si tratta di un diverso approccio al business e al lavoro, che mette al centro le persone, la loro felicità e i loro valori. Un patrimonio straordinario che migliora l’impegno professionale, rendendo tutti più consapevoli e coinvolti.

Così il lavoro non è solo un ‘dovere’, ma parte integrante della vita, parte di un costante percorso di miglioramento.

Non solo felicità, appunto, ma anche valori: l’idea è quella di creare in azienda una comunità di persone che lavorano insieme e si sentono coinvolte, creando una rete relazionale e valoriale, attraverso l’ascolto quotidiano dei collaboratori e la costruzione collettiva di nuovi progetti.

Zeta Service dedica ogni anno a un tema specifico e il 2019 –anticipa Bolzoni– sarà proprio l’anno dei valori. Persone, fiducia, responsabilità, empatia saranno quindi le parole chiave della strategia dell’azienda per il prossimo futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - segreteria@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano