La cura della persona e dell’ambiente di lavoro come opportunità di crescita per le organizzazioni

Autore: Chiara Lupi

La rivoluzione digitale non ha un impatto sul solo comparto produttivo ma riguarda l’organizzazione interna delle imprese, che va cambiata. Il modello ford-taylorista non ha più ragione di essere applicato. L’organizzazione scientifica del lavoro è un testo scritto da Frederick Taylor nel 1911, nel pieno della Seconda Rivoluzione Industriale. Taylor inventa la catena di montaggio e il principio fondante è rappresentato dalla gerarchia. Le persone in fabbrica non devono pensare, l’operaio non deve interrogarsi sul senso di quel che sta facendo. Leggi tutto >

Stiamo assistendo a una trasformazione epocale del mondo del lavoro. La digitalizzazione ha modificato il modo di produrre e cambiato la modalità con la quale le persone si relazionano. C’è chi profetizza la fine del lavoro che tra l’altro contribuisce a costruire la nostra identità e a dare senso alle nostre vite. Ma il lavoro non è destinato a finire, si sta trasformando sotto i nostri occhi. Leggi tutto >

Il benessere in azienda è una questione complessa. Come fare in modo che le persone stiano bene e siano costantemente tese a dare il meglio? Nel mondo occidentale ha fatto breccia la politica dell’incentivo (chi pilota un aereo farà il possibile per riportare i passeggeri a terra, ma chi sull’aereo non ci sale, sarà motivato allo stesso modo ad avvitare i bulloni dei carrelli?). Le filosofie orientali queste dinamiche le hanno già risolte con il senso del dovere che nasce per esempio dall’idea del karma e il problema di incentivare a fare di più e meglio non si pone con la stessa rilevanza. Leggi tutto >

ritmo coppia

“Le risorse umane sono sempre pettinate alla stessa maniera”. Con queste parole si chiudeva una delle rubriche che abbiamo raccolto all’interno della narrazione di Massimo Reggiani, Strana gente i formatori (Edizioni ESTE, 2016). La ‘stessa maniera’ è lo sguardo maschile, dominante, sulle Risorse Umane e sull’organizzazione del lavoro. Un pericolo, agli occhi dell’autore, avere un unico punto di vista. Le organizzazioni si alimentano di innovazione e l’innovazione ha bisogno di discontinuità di pensiero per generarsi. Leggi tutto >

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - segreteria@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano