La cura della persona e dell’ambiente di lavoro come opportunità di crescita per le organizzazioni

esseredigitale

Un’occasione per riflettere con docenti, esperti, responsabili risorse umane e fornitori di servizi, sul cambiamento dei ruoli, sul percorso da intraprendere per aiutare le persone a diventare esseri digitali e accompagnare le organizzazioni in un affascinante processo di cambiamento.

Persone&Conoscenze e Sviluppo&Organizzazione, le più importanti riviste italiane dedicate ai temi della gestione delle risorse umane e dell’organizzazione aziendale, presentano un evento dedicato al tema del cambiamento organizzativo e culturale delle aziende italiane di fronte alla digital economy.

Leggi tutto >

lavoro occupazione

L’Italia sta attraversando una fase di ripresa. I dati del secondo trimestre hanno evidenziato una crescita ancora relativamente soddisfacente che – anche per effetto della revisione al rialzo delle stime sulle tendenze di fine 2016 – induce a rivedere le previsioni sulla crescita del 2017, che potrebbe raggiungere l’1,5%. La ripresa nel nostro Paese risulta strettamente legata alle tendenze della congiuntura internazionale più che a un rafforzamento della nostra struttura produttiva.

Leggi tutto >

deboli di empatia

Va di moda la leadership empatica, qualunque cosa l’espressione voglia dire: attenzione benevola, compassione partecipata, atteggiamento comprensivo, paternalismo illuminato, cameratismo, superamento dei limiti tracciati dalle differenze di ruolo, riconoscimento dell’altro come statuto sociale e di importanza offerto, buon umore, ecc.

Quando ci sono tante parole in gioco, e con sfumature così diverse, il senso equivoco che trascinano non può essere molto decisivo per orientare i comportamenti. Nascono così teorie improvvisate, come spesso tante altre nel menù manageriale up-to-date, che finiscono per screditare alla lunga anche le migliori intenzioni.

Leggi tutto >

Grazie all’uso delle tecnologie sociali (Chui et al., 2012), i nativi digitali e i migranti digitali (Bennett, Maton, Kervin, 2008; Marzo e Braccini, 2016; Prensky, 2001) stanno sviluppando numerose nuove competenze che possono essere sfruttate anche nel lavoro. L’insieme di queste competenze costituisce la digital fluency (Briggs, Makice, 2011), definita come “l’abilità di raggiungere i risultati desiderati mediante l’utilizzo della tecnologia”, una meta-competenza che va ben oltre la semplice conoscenza di alcuni programmi e applicazioni (digital literacy). Coloro che sono digitally fluent hanno la capacità di manipolare digitalmente informazioni, sviluppare idee e utilizzare la tecnologia per raggiungere obiettivi strategici (Hsi, 2007).

Leggi tutto >

© 2017 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158