La cura della persona e dell’ambiente di lavoro come opportunità di crescita per le organizzazioni

Duncan (1976) fu il primo autore a utilizzare il termine “ambidestrismo” con riferimento a un’organizzazione, focalizzandosi sulla predisposizione, da parte di alcune aziende, a “progettare strutture duali che possano facilitare le fasi di avvio e attuazione del processo di innovazione”. Sono stati Tushman e O’Reilly (1996) i primi a evidenziare come un’organizzazione, per potersi considerare ambidestra, debba contemporaneamente cogliere le opportunità offerte dall’exploration e dall’exploitation. Leggi tutto >

Con “organizzazione ambidestra”, ormai espressione entrata comunemente in uso anche a livello internazionale, si intende il dilemma, proprio di ogni organizzazione, di conciliare la stabilità (vedi i risultati a breve termine) con l’innovazione.

Come è noto, l’organizzazione è nata proprio con lo scopo di fornire stabilità e imporre un ordine, ma oggi si fa sempre più forte, in particolare grazie alle nuove tecnologie, l’esigenza non solo di guardare al cambiamento e quindi di innovare: colmare il divario tra questi due aspetti, che almeno in apparenza sembrano contrapporsi, è la vera sfida di ogni azienda. Leggi tutto >

Nella fase attuale, propria dell’Industria 4.0, il progresso tecnologico sta così rapidamente trasformando il contesto socio-economico da rendere il tema delle skill di rilevanza centrale. A caratterizzare lo scenario è l’avvento della tecnologia digitale, ormai diffusa in maniera capillare nell’intero sistema produttivo e che richiede, a chi ne fa parte, le necessarie competenze d’uso.

Per la sua particolare natura, che ne fonda il funzionamento sull’elaborazione dell’informazione, la tecnologia digitale può però diventare un autentico fattore di equità sociale: si creano opportunità per quelle categorie e quei gruppi di persone che sono stati tradizionalmente svantaggiati nel mondo-impresa. Non è un caso che il Manifatturiero, per esempio, sia sempre stato un settore principalmente popolato da uomini, perché si contraddistingueva per attività per le quali era richiesta una certa forza fisica. Leggi tutto >

Negli ultimi anni si è sentito diffusamente parlare di Industria 4.0 come paradigma di trasformazione digitale delle imprese in grado di integrare nuove tecnologie produttive sia per migliorare le condizioni di lavoro e la qualità dei processi sia per aumentare la produttività. L’Industria 4.0 abbraccia diversi e numerosi settori di applicazione, richiedendo tecnologie digitali che possono spaziare dai Big data all’Internet of Things (IoT), dall’Artificial Intelligence (AI) al Cloud computing fino ai Sistemi di prototipazione rapida. Leggi tutto >

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - segreteria@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano