La cura della persona e dell’ambiente di lavoro come opportunità di crescita per le organizzazioni

Produzione snella

Le ricerche empiriche hanno evidenziato come l’utilizzo del paradigma della produzione snella consenta alle imprese di incrementare in misura significativa la propria competitività attraverso una riduzione dei costi, una maggiore qualità dei prodotti e una maggiore flessibilità nel rapportarsi alla domanda di mercato (Womack e Jones, 2003).

La più elevata competitività delle imprese che adottano il sistema della produzione snella aiuta a comprendere perché esso rappresenti il modello
produttivo più diffuso
in diversi comparti manifatturieri (Valeyre et al., 2009), dove viene applicato in modo sempre più sofisticato. Leggi tutto >

L’articolo affronta il tema degli effetti che il paradigma organizzativo della produzione snella, sempre più diffuso nel settore Manifatturiero e non solo, comporta per la competitività delle imprese e la qualità del lavoro del personale.

L’articolo si basa su una revisione approfondita della letteratura, integrata con dati raccolti nell’ambito di ricerche condotte su questi argomenti. Per quanto concerne le aziende, viene messo in evidenza come gli importanti vantaggi derivanti dall’adozione della produzione snella possano essere conseguiti solo attraverso l’integrazione delle due parti di cui si compone il paradigma, quella tecnica e quella relativa al coinvolgimento del personale.

Nel contempo, la letteratura sottolinea come l’innovazione organizzativa debba essere integrata da altri tipi di innovazione e viceversa. Dal lato degli effetti della produzione snella per il personale, l’analisi della letteratura fa emergere tre differenti posizioni, rappresentate dagli

ottimisti Leggi tutto >

L’avvento sempre più pervasivo delle innovazioni tecnologiche e i crescenti dubbi sulla continuità delle professioni tradizionali fanno sì che all’interno delle aziende si discuta dell’adozione di nuovi modelli organizzativi. Oggi molti lavori rischiano di essere superati, se non addirittura di sparire, ma allo stesso tempo stanno emergendo nuove figure professionali. I singoli ruoli lavorativi, inoltre, stanno evolvendo perché sono concepiti sempre meno in isolamento, in quanto si lavora in contesti fatti di relazioni (interne ed esterne all’azienda), di spazi fisici e virtuali, di accesso a informazioni e conoscenze e di metriche per il controllo e la valutazione dei risultati.

Tutto ciò richiede lo sviluppo di competenze differenti rispetto al passato, legate ora alle più recenti innovazioni tecnologiche, utili per capire quali siano i profili dei lavori emergenti nell’impresa digitalizzata in chiave 4.0 e per ripensare i possibili modelli manageriali più adeguati.

Come può l’organizzazione trovare le giuste persone, ma anche sostenere e aiutare i collaboratori già presenti a sviluppare pienamente il potenziale per interpretare i nuovi ruoli che stanno emergendo nelle aziende? Le possibili risposte a questa domanda sono state affrontate nella

discussione dal titolo Nuovi lavori, nuove competenze organizzata dalla rivista Sviluppo&Organizzazione Leggi tutto >

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano