La cura della persona e dell’ambiente di lavoro come opportunità di crescita per le organizzazioni

Welfare

La convergenza fra obiettivi aziendali e bisogni del dipendente è un traguardo che, con il giusto impegno, risulta realmente perseguibile. Per farlo è però necessario intraprendere alcune azioni volte a facilitare il raggiungimento di questo obiettivo.

Fra i comportamenti da adottare è fondamentale saper creare delle reti, coinvolgendo le risorse più svantaggiate e le PMI.

Franca Maino, Direttrice Laboratorio Percorsi di secondo welfare e Ricercatrice presso il Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche presso l’Università degli Studi di Milano, ha spiegato all’evento Wellfeel, promosso dalla casa editrice ESTE, come il fare rete sia una sfida da raccogliere per passare da welfare aziendale a welfare territoriale, “trovando soluzioni collettive e aprendo a interessi comuni”. Un’ulteriore facilitazione, secondo Maino, riguarda la ricerca di attori “che facciano da collante fra i partner delle reti e i territori, per favorire delle scelte condivise”. Leggi tutto >

wellfeel 2019

Le imprese del secolo scorso hanno incentrato la loro attività sul modello taylorista dove i dipendenti dovevano obbedire ciecamente al proprio capo, senza poter fermarsi a pensare al perché fare un’azione piuttosto che un’altra.

Già da diversi decenni però si è passati da un modello verticale a uno orizzontale, dove non solo il lavoratore è libero di pensare, ma deve pensare. Questo, come sottolinea Stefano Zamagni Docente di Economia Politica presso Università degli Studi di Bologna, è necessario in quanto “non si può pensare che poche persone, per quanto intelligenti esse siano, possano pensare per tutti”. Leggi tutto >

Wellfeel2019

Aumentare la lealtà dei dipendenti, ma anche ridurre le disuguaglianze, rendendo il posto di lavoro ‘un’isola felice’ e agevolando l’intera comunità. È questa la nuova frontiera del welfare aziendale, emersa dall’edizione 2019 dell’evento Wellfeel, benessere organizzativo e welfare aziendale, promosso dalla casa editrice ESTE.

Secondo Lorenzo Sacconi, Professore Ordinario di Politica Economia presso l’Università degli Studi di Milano, nonché Direttore di EconomEtica, gli ultimi decenni hanno visto una crescita delle disuguaglianze di reddito, che la tassazione non è riuscita (e non riesce) a colmare. Ciò è dovuto, fra le altre cose, a una polarizzazione dei redditi da lavoro, che causa una disuguaglianza fra lavoratori e non solo fra lavoro e capitale. Leggi tutto >

Cosa significa oggi ‘stare bene al lavoro’? Si moltiplicano negli ultimi anni le iniziative di welfare da parte delle imprese, che sono sempre più attente al tema del benessere dei propri dipendenti inteso come leva organizzativa per favorire migliori performance individuali e una maggiore produttività collettiva.

Eppure c’è ancora margine per innovare e i territori da esplorare in ambito di benessere organizzativo sono sterminati. La digitalizzazione ha messo a disposizione nuovi strumenti a supporto del lavoro, che oggi più che mai risulta svincolato da limiti di tempo e luogo. Il lavoro non è più in un luogo definito e non ha più un orario, è potenzialmente sempre e ovunque, a patto di poter contare su device tecnologici che ci connettono con persone e rendono accessibili informazioni. Leggi tutto >

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - segreteria@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano

Trovi interessanti i nostri articoli?

Seguici e resta informato!