La cura della persona e dell’ambiente di lavoro come opportunità di crescita per le organizzazioni

Mobility Management Lab

Il mobility management si evolve con la tecnologia

, , , ,

In vent’anni di vita, il mobility management in Italia ha attraversato fasi di luci e ombre. Dalla pubblicazione del Decreto Ronchi del 1998, infatti, i responsabili della mobilità in azienda hanno trovato il loro spazio chi nel terreno della compliance, chi in quello dell’ambientalismo, chi, più di recente, in quello del people care. Oggi dunque l’impegno sui temi mobility viene sempre di più considerato come un’opportunità per contribuire al benessere dei lavoratori e per tracciare un pezzo importante di strada nell’ambito della strategia di Corporate Social Responsibility.

In quest’ottica, quindi, il mobility mangement assume una funzione tutt’altro che marginale, dimostrata da un trend molto positivo che conferma un rinnovato interesse da parte delle aziende a investire sul tema.

Per chi, come RWA Consulting, si è conquistato la fiducia dei propri clienti grazie alla costante ricerca della qualità del proprio lavoro, l’innovazione assume un ruolo sempre centrale. Per questo il nostro team di consulenti e analisti è costantemente impegnato in attività di ricerca e sviluppo. L’obiettivo? Da una parte, poter contare su strumenti di analisi che permettano di perfezionare i risultati e quindi di essere sempre più precisi ed efficaci nel costruire soluzioni per i dipendenti; dall’altra, poter offrire nuovi servizi di advisory ad alto valore aggiunto in cui la tecnologia è centrale e viene resa fruibile all’azienda.

Facciamo qualche esempio.

Mobility ManagementPrendiamo il caso di un’azienda con una popolazione molto eterogenea per caratteristiche demografiche e distribuzione sul territorio, il cui obiettivo sia quello di fornire risposte efficaci e puntuali ai suoi dipendenti nell’ambito della mobilità. Il progetto prende avvio con una serie di analisi utili a mettere in luce quanto “facilmente” i dipendenti si possono recare a lavoro con il trasporto pubblico. In questo caso la tecnologia ci permette di sfruttare le potenzialità dello standard General Transit Feed Specification (GTFS), usato da Google per aggregare i database forniti dalle società di trasporto pubblico. Attraverso un software appositamente sviluppato riusciamo a individuare quanti mezzi sono necessari, per ciascun dipendente, per raggiungere il proprio luogo di lavoro. Dopodiché, confrontando i tempi di percorrenza del trasporto pubblico con quelli dell’auto, possiamo anche valutare quanto la scelta di un mezzo più sostenibile permetta di risparmiare tempo o invece comporti un sacrificio.

Il progetto raggiunge poi la sua fase più interessante con la somministrazione di una survey ai dipendenti. Anche in questo caso, con un approccio ‘tradizionale’ l’analisi delle informazioni raccolte condurrebbe a risultati generici e scarsamente interpretabili, a meno di laboriosi e manuali drill down sui dati. La tecnologia, invece, ci permette di analizzare i dati raccolti tramite il questionario attraverso un software di business intelligence: l’obiettivo è offrire ai nostri referenti una serie di ‘viste’ personalizzate attraverso cui ‘navigare’ tra le informazioni con una fluidità senza precedenti. Vogliamo conoscere la propensione all’utilizzo della bicicletta dei dipendenti residenti entro 5 km dalla sede che oggi utilizzano l’auto? Vogliamo verificare quanto interesse ci sia per un applicativo di car pooling da parte di chi risiede in un’area specifica e dichiara di non avere attività extra-lavorative da compiere? Vogliamo verificare se effettivamente chi utilizza l’auto non abbia un’alternativa? Bastano pochi click e la dashboard ci restituisce tutte le informazioni che cerchiamo, e in poco tempo possiamo così costruire insieme ai nostri clienti un vero e proprio viaggio all’interno dei dati. Il risultato è garantito: con rapidità ed efficacia si giunge a individuare soluzioni realmente efficaci, poiché supportate dai dati, che permettono di canalizzare gli investimenti nel modo migliore.

Per chi, come noi, si occupa di mobility management da anni, quella della tecnologia è quindi una piccola, quotidiana rivoluzione: ci permette di stare al passo con i tempi e di cogliere appieno tutte le opportunità che il digitale ci offre. E di fare felici i nostri clienti.

Di questo e di altro parleremo nell’appuntamento del 25 Ottobre: Mobility Management LAB è un convegno gratuito indirizzato a tutti i Mobility Manager e a coloro che operano nel settore delle Risorse Umane. L’evento, dedicato alla mobilità e alle innovazioni tecnologiche a esse collegate, si svolgerà presso la sede di RWA Consulting di Via Copernico 38 a Milano.

Per maggiori informazioni www.rwaconsulting.net/mobility-management-lab/

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158