La cura della persona e dell’ambiente di lavoro come opportunità di crescita per le organizzazioni

Tag: benefit

Proposte per il benessere organizzativo
Lo stato di benessere in azienda è legato all’ambiente e al clima che le persone vivono quotidianamente.
È un dato poco misurabile ma, ricorda Gian Marco Nuvoloni, Direttore Area Corporate – Wish Days, può essere ricollegato al tasso di turnover: aziende che hanno un livello di benessere medio-alto vantano tassi di turnover medio-bassi, grazie alla poca fuga di risorse, che tendono a rimanere dove si respira un clima positivo. Il benessere può essere dato da tanti fattori: economico, legato alle prospettive di crescita all’interno della struttura organizzativa e alle azioni del datore di lavoro destinate ai dipendenti (gratificazione e attenzione alla persona, farle capire che è una risorsa fondamentale per l’azienda, mantenere un buon rapporto tra benefit materiali e immateriali…). A causa della fiscalità italiana e dell’economia, per le aziende è molto difficile erogare un premio in denaro o in beni a causa di un’imposizione fiscale molto elevata.
Ecco perché la direzione risorse umane tende a ottimizzare il budget a disposizione in modo che i dipendenti percepiscano appieno lo sforzo dell’azienda nei loro confronti. Leggi tutto >

BENESSERE, stress, ambiente di lavoro

di Dario Colombo

Il vero benessere, non deriva semplicemente dall’ambiente inteso come luogo fisico, quanto rispetto alle dinamiche che si creano tra i collaboratori e tra questi e il management. Alla base di questi rapporti – che finiscono per rappresentare il successo (o anche il fallimento) dell’azienda – c’è la vision del gruppo che si riflette, inevitabilmente, anche nel rapporto con i clienti. Zeta Service propone la sua ricetta per offrire ai suoi collaboratori una nuova esperienza di benessere lavorativo, che consente di individuare un equilibrio tra lavoro e vita privata, senza mai perdere di vista l’obiettivo finale: offrire il miglior servizio al cliente.
Benessere e business. Due termini apparentemente agli antipodi, che hanno finalmente trovato la ricetta per amalgamarsi. E il risultato è una storia di successo. È il caso di Zeta Service, l’azienda del Gruppo Zucchetti specializzata in paghe e amministrazione del personale in outsourcing, che negli ultimi anni è stata protagonista di una crescita evidente e il trend –anche per il 2011– indica una continua espansione. Merito, senza dubbio, delle scelte strategiche del management, ma anche della volontà di offrire ai collaboratori un ambiente di lavoro confortevole. E non stiamo parlando solo del benessere “materiale” (remunerazione, benefit, etc.), certamente importante, ma non pari alla trasmissione dei valori aziendali, la vera discriminante che rende un’azienda unica rispetto ai suoi competitor. L’attenzione alle risorse umane di Zeta Service ha così permesso all’organizzazione di conquistare la fiducia dei clienti, sempre alla ricerca di partner in grado di ascoltare e soddisfare le continue esigenze legate al business.
Paola Caccia Dominioni, Responsabile Risorse Umane dell’azienda, ci racconta la storia del successo di Zeta Service che offre innovazione tecnologica (garantita da Zucchetti, uno dei principali player italiani del settore It) e competenze relazionali, ricercate e promosse in tutti i collaboratori. Leggi tutto >

Come ricompensare il lavoro in modo più efficace ed efficiente

Per welfare aziendale si intende genericamente il sistema di prestazioni non monetarie finalizzate a incrementare il benessere individuale e familiare dei lavoratori dipendenti sotto il profilo economico e sociale. Rientrano in questa definizione sia i benefit, che rappresentano risorse destinate dal datore di lavoro a soddisfare bisogni previdenziali e assistenziali dei dipendenti (ad esempio il contributo a piano di assistenza sanitaria), sia i perquisite, che consistono invece in beni o servizi messi a disposizione dei dipendenti stessi (es. auto aziendale). Sotto la spinta di una crescente domanda di servizi da parte dei lavoratori e alla luce delle significative agevolazioni fiscali riconosciute dalla normativa vigente, un numero crescente di imprese sta arricchendo il sistema di welfare aziendale a disposizione dei propri dipendenti, adottando sempre di più una politica di total reward, nell’ambito della quale strumenti di tipo monetario (salario e retribuzione variabile) sono affiancati da strumenti non monetari (benefit e perquisite) per perseguire obiettivi di ottimizzazione fiscale e contributiva, di fidelizzazione, motivazione e attrazione delle risorse umane e di costruzione di una solida e duratura corporate identity. In quest’ottica il total reward si configura come il corrispettivo per una serie di aspettative che le persone riversano nel rapporto di lavoro e che vanno oltre la semplice componente monetaria. Nel corso del presente lavoro saranno approfonditi gli obiettivi e le esigenze alla base della crescente diffusione di piani di welfare aziendale, per poi passare ad analizzare le possibili prestazioni e soffermarsi sulle modalità più efficaci di progettazione e comunicazione di tali piani. Leggi tutto >

  • 1
  • 3
  • 4

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - segreteria@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano