La cura della persona e dell’ambiente di lavoro come opportunità di crescita per le organizzazioni

Tag: lavoro

Competenze

Il tema delle competenze percorre sempre più estesamente ogni riflessione e ogni progetto che riguardi il mondo del lavoro e quello dell’istruzione. La ricchezza e la complessità delle elaborazioni scientifiche e professionali su questo tema e la criticità dell’uso che se ne fa in entrambi i domìni richiedono – come dice il titolo del volume Le competenze, una mappa per orientarsi (Fondazione Agnelli, 2018) – una mappa per orientarsi. Leggi tutto >

In Italia la seconda recessione dall’inizio della crisi è alle spalle. Il Pil italiano, in volume, è tornato a crescere, lentamente ma senza interruzioni, da inizio 2015. Attualmente siamo ancora ben lontani dai livelli pre-crisi (-7,4% rispetto a inizio 2008), ma con il 2017 inizia comunque a materializzarsi la possibilità di un quarto anno di ripresa della nostra economia; nel primo trimestre il Pil è cresciuto dello 0,2% rispetto al trimestre precedente, mentre è salito dello 0,8% sullo stesso periodo del 2016. Leggi tutto >

di Lauro Venturi*

Hanno avuto molto risalto, in questi primi mesi del 2017, le notizie di persone che si sono tolte la vita perché non reggevano la vergogna e l’umiliazione di non avere un lavoro.
A Mantova un ragazzo di 22 anni si è impiccato all’inizio di febbraio; due giorni dopo Michele, friulano, si è tolto la vita a 30 anni, lasciando una toccante lettera, nella quale scriveva di non poter passare il tempo a cercare di sopravvivere alla ricerca di un lavoro che non arrivava; all’inizio di marzo un operaio 42enne, disoccupato di Rovigo, si è gettato sotto il treno e nella sua automobile sono stati trovati diversi curricula. Leggi tutto >

di Ernesto Di Seri

Da luglio più posti ho dovuto cambiare
motivo? L’HR sta provando a applicare l’appena emanato Dlgs. faccio un “Tour”
di mansioni, non son mai le stesse!!
Mi chiedo, basito, “ma può proprio farlo?”
M’assilla il quesito, pertanto ne parlo con l’ufficio vertenze del mio sindacato
che, pronto, risponde: sai, tutto è cambiato
da “stretto” che era più “largo” ora è
del Codice il 2103
Se varia l’assetto d’organizzazione
e tal fatto incide sulla tua posizione
e lecito che ti si sposti qui e là
ma il salario base non si contrarrà.
Né posson ridurti la categoria
e neppure il livello (almeno in teoria).
Però il quadro muta se in conciliazione
in sede “protetta”, modificazione
siffatta dovessi, cosciente, accettare
, allora ti possono demansionare.
Cala pure il salario, con l’inquadramento
a sol condizione che tu sia contento
perché in questo modo la tua occupazione
conservi, evitando col cambio mansione
un licenziamento per g.m.o..
(quindi salvi il lavoro pur perdendoci un po’)
se c’è un tuo “interesse” al declassamento
non è nullo il patto di demansionamento
La sintesi, alfine, sul piano formale
è questa: se c’è un presupposto legale
tra quelli citati nell’articolo 3
del Dlgs, l’effetto per te
è che tutta l’azienda su e giù girerai
e in più posizioni via via opererai
De Andrè chioserebbe “Preparati, ormai
mansione che vieni, mansione che vai
sarà il tuo futuro, ti ci abituerai
e con te molti altri impiegati e operai”
Leggi tutto >

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - segreteria@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano