La cura della persona e dell’ambiente di lavoro come opportunità di crescita per le organizzazioni

Tag: privacy

protezione dati personali

Il 25 giugno 2014 la Suprema Corte statunitense espresse un convincimento che, sebbene non distante da una diffusa percezione, non mancò tuttavia di destare perplessità. La Corte infatti giudicò, in violazione del quarto emendamento della Costituzione, la condotta dell’ufficiale di polizia che, arrestato un cittadino sorpreso sul teatro del crimine a commerciare stupefacenti, utilizzò il telefono del fermato per ricostruire parte della rete dell’organizzazione criminale, individuando peraltro un appartamento nel quale furono rinvenuti droga, armi e un’ingente somma di denaro. Leggi tutto >

di Alessandro Boscati, Ordinario di Diritto del lavoro presso l’Università degli Studi di Milano

 

Uno dei temi più discussi, anche a livello mediatico, nell’ambito del percorso riformatore noto come Jobs Act, è stato, ed è tutt’ora, quello dei controlli a distanza sull’attività lavorativa. Si tratta, con tutta evidenza, di una materia estremamente delicata e strettamente connessa con l’inarrestabile processo di avanzamento tecnologico che coinvolge, da un lato, profili di riservatezza e di dignità della persona del lavoratore e, dall’altro lato, di tutela dell’organizzazione e del patrimonio aziendale, nonché della sicurezza del lavoro.
Leggi tutto >

di Paola Salazar, avvocato

Il Garante della Privacy ha pubblicato il Vademecum 2015 recante le Regole per il corretto trattamento dei dati personali dei lavoratori da parte di soggetti pubblici e privati.
Il documento, che richiama la disciplina di dettaglio e le diverse linee guida dettate dal Garante in questi anni, ha la finalità di riepilogare quali siano i dati sensibili da tutelare e quali accorgimenti organizzativi adottare.

Spiccano, tra le regole richiamate, i criteri guida in materia di dati biometrici, quelli in materia di uso della posta elettronica e di Internet nonché quelli connessi alla conservazione dei dati dai quali possano derivare forme di controllo a distanza.
Con riferimento agli accessi a Internet il datore di lavoro è tenuto a dare chiara informazione sull’uso degli strumenti messi a disposizione e sulle modalità dell’eventuale controllo, anche in accordo con le organizzazioni sindacali. Sul fronte dei controlli il garante ricorda che i sistemi software devono essere programmati e configurati in modo da cancellare periodicamente e automaticamente i dati personali. Leggi tutto >

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - segreteria@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano

Trovi interessanti i nostri articoli?

Seguici e resta informato!