La cura della persona e dell’ambiente di lavoro come opportunità di crescita per le organizzazioni

Tag: Vodafone

A cura di:
• Federica Garbolino, Managing Partner di Coreconsulting, account del progetto per Coreconsulting.
• Francesco Porotto, Responsabile Digital Learning, Sistemi e Budget HR Vodafone.

Mobile learning, gamification, smart content e tutto ciò che serve per affrontare le nuove sfide di apprendimento e prendersi cura, attraverso la diffusione di conoscenza, delle persone e delle loro motivazioni ad apprendere: l’articolo affronta i temi principali di quello che oggi viene definito smart learning, o learning 4.0, e li esemplifica attraverso un progetto emblematico realizzato da Vodafone, Learn&Play. Il progetto è stato recentemente vincitore di molteplici premi nell’ambito della II edizione del Premio AIF Adriano Olivetti, ovvero: 1° classificato area Mercati&Competività, 1° classificato sezione Nuove Tecnologie e Digitale, 1° classificato come partecipante Piccole e Medie Imprese (Coreconsulting), menzione speciale per l’innovazione.             Leggi tutto >

di Nadia Anzani

La tecnologia ha rivoluzionato il nostro modo di vivere, socializzare, informarci, innamorarci e anche di lavorare. È grazie a internet e agli strumenti di ultima generazione se oggi possiamo svolgere gran parte dei lavori da qualsiasi parte del mondo. Da casa come dal bar o dall’ufficio. La parola d’ordine per le aziende moderne pare essere diventata flessibilità o lavoro agile, quello che gli anglosassoni chiamano smart working. Ma in Italia, come spesso succede con i trend che arrivano da Oltreconfine, questo concetto viene declinato in modi diversi e spesso perde un po’ la sua natura concettuale, come raccontano i dati delle ultime ricerche sul tema. Leggi tutto >

La Fondazione Bellisario, cheda tempo assegna il riconoscimento le Mele d’Oro a donne di successo che si sono distinte nel lavoro a livello nazionale e internazionale, quest’anno ha introdotto il premio ‘Azienda women friendly’ e lo ha assegnato a Vodafone Italia per il suo impegno a “far crescere professionalmente le dipendenti in un ambiente lavorativo che ne riconosce i meriti e ne condivide le problematiche”.
Vodafone Italia è, infatti, promotrice di attente politiche in favore delle donne; politiche che, da una parte, valorizzano il talento femminile e, dall’altro, aiutano a conciliare famiglia e lavoro. “È innanzitutto la cultura meritocratica che aiuta, nelle scelte manageriali, a promuovere l’eccellenza femminile”, ha sottolineatoil Direttore HR & Organizzazione Elisabetta Caldera. “Poi garantiamo sempre la presenza di almeno una donna nella rosa di candidati per una promozione o un’assunzione. Infine il welfare: dalla gestione della maternità retribuita a stipendio pieno per 9 mesi e mezzo fino a strumenti innovativi, come il welfare ‘su misura’, che consente di utilizzare parte della retribuzione variabile direttamente in servizi, come le rette scolastiche per i figli.”
Inoltre Vodafone è l’esperienza aziendale di smart working che coinvolge il maggior numero di dipendenti in Italia (fonte Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano). Da giugno 2014, oltre 3.200 dipendenti possono scegliere con maggiore autonomia spazi e strumenti di lavoro. Questo strumento è scelto in pari misura da uomini e donne, che possono beneficiare di una cultura orientata ai risultati piuttosto che alla presenza fisica in ufficio.
Grazie a queste politiche innovative, Vodafone Italia ha un alto livello di occupazione femminile: il 55% contro il dato nazionale che si attesta al 46%. Quest’anno il 40% delle posizioni manageriali sono state ricoperte tramite assunzione o promozione di candidate donne.
Anche i dati delle maternità sono positivi: delle oltre 3.700 donne in Vodafone, più di 2.100 ha figli e 550 sono le mamme che hanno avuto figli negli ultimi 3 anni. Leggi tutto >

Alla luce degli scenari attuali, in presenza di una forte contrazione delle iniziative di welfare pubblico, il mondo privato ha sempre più l’opportunità di sperimentare nuovi modelli e percorsi tesi a venire incontro alle esigenze dei lavoratori e delle loro famiglie. Le diverse esperienze maturate nel nostro Paese testimoniano l’interesse crescente verso questa tematica da parte di aziende e istituzioni.
Sono tantissime le proposte che le aziende possono mettere in atto a sostegno dei propri dipendenti e del territorio nel quale operano – iniziative di conciliazione vita-lavoro, piani strutturati di flexible benefit e buone pratiche di welfare ‘di territorio’. Tuttavia rimangono aperti molti interrogativi. Come diffondere una cultura del welfare in azienda? Come rispondere alle esigenze di una popolazione aziendale vasta, dunque portatrice di bisogni differenti? Come sviluppare un piano di welfare competitivo e innovativo rispetto ai servizi offerti e in linea con il benessere delle persone nelle organizzazioni? Come, infine, si può fare welfare anche nelle PMI?
Con l’aiuto di accademici ed esperti, aziende e alcuni principali attori del mercato, abbiamo cercato di rispondere a queste domande all’evento milanese Welfare Aziendale: ottimizzare il costo del lavoro migliorando il clima aziendale che si è tenuto lo scorso mercoledì 15 aprile. Leggi tutto >

  • 1
  • 2

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via Cagliero, 23 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - segreteria@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano

Trovi interessanti i nostri articoli?

Seguici e resta informato!