La cura della persona e dell’ambiente di lavoro come opportunità di crescita per le organizzazioni

Welfare Company aderisce al codice dei pagamenti responsabili

, , , , , , , , ,

Pagamenti rapidi e soprattutto certi. Zero burocrazia. Massimo rispetto dei contratti e delle necessità finanziare, soprattutto delle PMI, le più colpite dalla crisi. Con queste premesse e  con l’obiettivo di consolidare i propri rapporti con le migliaia di realtà commerciali e di servizio con le quali, ogni giorno, eroga i propri servizi di supporto al welfare pubblico e al welfare aziendale, la società milanese Welfare Company ha sottoscritto il CPR (Codice dei Pagamenti Responsabili).
cattivi-pagamentiL’iniziativa, avviata da Assolombarda e ispirata al Prompt Payment Code britannico, impegna gli aderenti a rispettare i tempi e le modalità di pagamento pattuite con i fornitori e a pagare in modo veloce e puntuale, sulla base di procedure semplici e non burocratiche. Welfare Company, verso la filiera degli erogatori dei servizi impegnati nei diversi programmi di welfare attivati dalla società – quasi 10.000 fornitori per gestire i servizi dedicati a oltre 200 tra aziende private e PA clienti, con 40.000 beneficiari finali dei servizi erogati –, adotta, da sempre, termini di pagamento tra i più contenuti in assoluto (trenta giorni), tassativamente rispettati grazie all’adozione di procedure di rimborso agili e prive di passaggi ridondanti che assicurano speditezza e certezza dei pagamenti. L’obiettivo dell’iniziativa, coerente con la cultura del management dell’azienda, è quello di creare un circuito virtuoso per reagire al loop negativo degli incassi caratterizzati dai tempi lunghi e incerti che affliggono i rapporti con le Pubbliche Amministrazioni e impedire, così, ‘effetti domino’ negativi sulla filiera dei fornitori che rischiano di inquinare la qualità dei servizi erogati ai beneficiari finali.
UID259BWS872WVP  “Aderire a questa iniziativa, che definirei di vera e propria ‘economia civile’, è stato per noi del tutto naturale – commenta Giovanni Scansani, Amministratore Delegato di Welfare Company – in quanto, per un’impresa come la nostra che opera in settori nei quali la fiducia e l’affidabilità sono elementi costitutivi, assicurare ai nostri stakeholder una conduzione rispettosa dei contratti è del tutto funzionale all’incremento di quel bene, oggi molto scarso, che è, appunto, la fiducia tra coloro che ogni giorno s’incontrano negli scambi. Siamo orgogliosi di far parte di un primo gruppo di aziende che ha deciso di ‘fare la prima mossa’ e di sostenere, con la propria partecipazione, un’iniziativa che mira a ridare equilibrio all’agire economico e a migliorare la competitività delle imprese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2019 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - segreteria@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano