La cura della persona e dell’ambiente di lavoro come opportunità di crescita per le organizzazioni

millennial azienda

Gestire le differenze generazionali: cosa cercano i Millennial in azienda

, , ,

Il ‘fattore Millennial’ è diventato sempre più importante nelle aziende di grandi dimensioni, tra cui System che, essendo cresciuta significativamente negli ultimi anni, è sempre più caratterizzata da un contesto organizzativo multigenerazionale. L’ingresso di queste nuove risorse nel mondo del lavoro, anche in ruoli di responsabilità, rappresenta una sfida, ma soprattutto un’opportunità per le imprese che si apprestano ad affrontare un reale rinnovamento con un’ottica strategica di medio-lungo periodo, un cambiamento inevitabile e fisiologico da cui le aziende non possono sottrarsi.

Le imprese in grado di intercettare prima le aspettative dei Millennial avranno un vantaggio strategico rispetto alle altre che le porterà a sviluppare politiche organizzative ad hoc. Non sono, infatti, solo le nuove generazioni che si affacciano al mercato del lavoro a doversi adattare alle organizzazioni, ma anche le aziende stesse dovranno disporre la propria struttura rispetto alle loro caratteristiche e aspirazioni. È proprio in quest’ottica che l’obiettivo dei manager deve essere quello di accogliere, agevolare, incanalare l’energia e la capacità innovativa dei Millennial, facendo leva sul loro potenziale, poiché la crescita delle risorse è fondamentale per la crescita del business.

È necessario porre al centro di tutto le persone e per farlo bisogna imparare ad ascoltarle e conoscerle, capendo ciò di cui hanno realmente bisogno al fine di saper individuare e gestire i potenziali talenti. Appare quindi evidente l’importanza di investire nella trasmissione alle nuove generazioni dei valori e della vision aziendale; diversamente risulterà molto difficile individuare manager e leader adatti a sostenere il futuro dell’azienda.

Vita online e apertura alle novità

MillennialPer poter delineare un profilo dei Millennial in azienda occorre innanzitutto capire chi sono. Si tratta della generazione del Nuovo Millennio, costituita dai nati tra i primi Anni 80 e il 2000, anche detta Generazione Y o Net Generation, che si contrappone alle precedenti, quella dei Baby Boomer, nati tra gli Anni 46 e 64, e la Generazione X che include i nati tra gli Anni 65 e 79.

È importante sottolineare che alcune caratteristiche distintive dei Millennial determinano anche il loro comportamento in azienda. Innanzitutto, sono sempre connessi; esprimono la propria identità tramite i social network e i canali online; sono aperti alle novità che ricercano anche attivamente. Per contingenza o predisposizione sono inclini al Job Hopping (salto da un lavoro all’altro): secondo alcuni studi infatti i Millennial cambiano, entro i 30 anni, il doppio dei lavori rispetto agli esponenti della Generazione X e addirittura il triplo rispetto ai Baby Boomer. In confronto a questi ultimi sono più individualisti, lavorano per vivere e non vivono per il lavoro, attribuiscono molta importanza alla vita privata, a cui non antepongono quasi mai quella professionale. Possiedono una spiccata creatività, spirito di iniziativa e un approccio mentale fondato sul networking, sulla condivisione di contenuti interattivi e sulla divulgazione immediata. Sono flessibili e si adattano con rapidità ai cambiamenti del mercato del lavoro e di quello tecnologico.

È necessario però che l’azienda non si focalizzi esclusivamente sul valore delle nuove generazioni a discapito di quelle più senior, ma che valorizzi le differenze generazionali per garantire spazio a diverse modalità di pensiero e favorire l’espressione dei talenti. Pur condividendo il luogo di lavoro e gli obiettivi aziendali, ogni generazione è caratterizzata da valori, aspettative, esigenze, codici linguistici e culturali differenti. In questa delicata situazione, quindi, è importante per le imprese riuscire a colmare il gap generazionale e convertirlo in una fruttuosa sinergia.

 

L’articolo completo è pubblicato sul numero di Settembre 2018 di Persone&Conoscenze.
Per informazioni sull’acquisto di copie e abbonamenti scrivi a daniela.bobbiese@este.it (tel. 02.91434400)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano