La cura della persona e dell’ambiente di lavoro come opportunità di crescita per le organizzazioni

zamagni intervista

WELLFEEL – Videointervista a Stefano Zamagni

, , ,

Dario Colombo intervista Stefano Zamagni, docente di economia politica – UNIVERSITÀ DI BOLOGNA E JOHNS HOPKINS UNIVERSITY e co-fondatore – SCUOLA DI ECONOMIA CIVILE, relatore del Convegno WELLFEEL – Benessere organizzativo e Welfare aziendale, tenutosi a Milano il 12 e 13 giugno 2018.

Fino al 1980 la produttività italiana era superiore a quella tedesca ma a questo andamento positivo ha fatto seguito un’inversione di tendenza e il conseguente tracollo di cui tutti siamo testimoni oggi. Ciò è da imputare a un’organizzazione del lavoro ormai obsoleta, legata al modello Ford/Tayloristico oggi decisamente anacronistico nello scenario delineatosi a seguito della terza e, soprattutto, della quarta rivoluzione industriale.

Per mancanza di cultura e per pigrizia intellettuale la mentalità tayloristica è ancora dura a morire. Le aziende devono cercare di fare propria una cultura dell’innovazione che non si riduca a interventi ‘spot’ ma diventi componente intrinseca del fare impresa. Occorre investire nel ‘fattore umano’ e nella capacità di creare delle persone (inarrivabile per qualsiasi macchina o robot). Inoltre i lavoratori devono essere messi nelle condizioni di sentirsi liberi di creare.

Fondamentale per uno sviluppo sistemico della comunità è anche la presa di coscienza della differenza tra ‘utilità’ e ‘felicità’. La felicità è legata alla relazionalità, al rapporto con l’altro, e non al possesso utilitaristico delle cose.
L’attenzione per il concetto di ‘felicità’ è testimoniato anche dall’iniziativa delle Nazioni Unite che da 4 anni pubblicano il rapporto mondiale sulla felicità misurandone l’evoluzione in 134 paesi tramite un indicatore sintetico.

Tra i ragguagli che le imprese devono tenere in considerazione anche quello di evitare il Group Think, secondo cui tutti i membri dell’organizzazione la pensano alla stessa maniera e ogni membro è convinto della bontà di questa situazione di uniformità, che crea però una condizione di annichilimento e impedisce il fiorire della creatività.

Maggiori informazioni sui contenuti del Convegno WELLFEEL.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano