La cura della persona e dell’ambiente di lavoro come opportunità di crescita per le organizzazioni

Tag: retribuzione

Mirare alla felicità

I risultati delle più accreditate ricerche empiriche, di tipo sia econometrico sia sperimentale, ci informano in modo incontrovertibile di alcuni aspetti legati alla felicità.

Il denaro (e più in generale la ricchezza) contribuisce alla felicità assai meno e molto più indirettamente di quanto si sia creduto fino a un quarto di secolo fa. Addirittura, ha trovato ampia conferma il cosiddetto paradosso di Easterlin, scoperto per primo dall’economista americano nel 1974, secondo cui, oltre una certa soglia di reddito pro capite, ulteriori aumenti dello stesso anziché accrescere o stabilizzare il livello della felicità individuale provocano diminuzioni della stessa. Il modo in cui è organizzata l’attività produttiva esercita forti ripercussioni sulla felicità. Leggi tutto >

di Michela Vitale
La situazione economica è complicata e le aziende sono sofferenti. Ma mai come nei momenti più difficili bisogna avere il coraggio di investire e fare innovazione, soprattutto sulle persone, cuore delle organizzazioni da ricompensare in modo equo, etico e meritocratico. Ma questo accade davvero? E cosa si aspettano o vorrebbero i dipendenti dall’azienda? Prima di tutto il problema è culturale: per troppo tempo si sono premiate anzianità e fedeltà. E, in questo senso, la crisi ha portato con sé un inversione di marcia positiva: non ci sono più risorse in eccesso da ‘sprecare’. Quali i trend delle politiche retributive? Cosa ci si aspetta in termini di cambiamento culturale e normativo? Alcune imprese vantano il ‘privilegio’ dei comitati retributivi, che sembrano dare respiro a logiche di etica e merito: ma come funzionano? Ci siamo confrontati con alcuni direttori del personale e consulenti aziendali competenti in materia per capire meglio ‘dove stiamo andando’ e qual è ‘la cosa giusta’. Leggi tutto >

Vai alla parte 1

Le relazioni (im)possibili
A cura di:

Gianluca Meloni, Senior Lecturer SDA Bocconi
Luca Zambon, Università Bocconi

I risultati emergenti dall’analisi
Come già evidenziato nella prima parte del presente contributo due sembrano essere gli aspetti che in letteratura emergono come di maggiore interesse con riferimento al tema dei sistemi di remunerazione: da un lato, la necessità di capire se esista una relazione fra dimensione aziendale (con tutte le implicazioni in termini di complessità gestionale e ampiezza di responsabilità che ne consegue) e livelli retributivi; dall’altro l’obiettivo di comprendere i legami fra performance aziendali e gli stessi livelli retributivi.
Al fine di verificare l’eventuale esistenza, e la relativa natura, di una relazione tra dimensione aziendale e livello di remunerazione riconosciuto ai membri degli organi amministrativi, è stato elaborato un modello regressivo di natura logaritmica mirante ad analizzare la relazione esistente fra fatturato (giudicato espressivo delle dimensioni aziendali, anche in coerenza con ciò che afferma la letteratura di riferimento) e retribuzione del consiglio di amministrazione.
La regressione è stata effettuata sviluppando modelli distinti per ciascuno dei tre esercizi considerati, con un l’intervallo di confidenza pari al 95%. Leggi tutto >

Le relazioni (im)possibili

La corretta progettazione e implementazione di sistemi di incentivazione manageriale è tema critico, sia nella prassi manageriale, sia in letteratura. Nello specifico la criticità del tema dal punto di vista manageriale è riconducibile a tre aspetti di fondo:

• la rilevanza del sistema di incentivazione come meccanismo di attrazione di risorse manageriali qualificate in azienda; Leggi tutto >

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano