La cura della persona e dell’ambiente di lavoro come opportunità di crescita per le organizzazioni

Il lavoro che cambia: le nuove organizzazioni post gerarchiche

, ,

Cambia il lavoro e servono organizzazioni innovative per rispondere alle nuove sfide. Ne hanno parlato diversi esperti all’evento Il design dell’organizzazione – dagli organigrammi ai ruoli: riprogettare team e processi di lavoro che si è svolto a Milano il 13 luglio 2017 ed è stato organizzato da ESTE e dalla sua rivista Sviluppo&Organizzazione.

“Le tecnologie hanno imposto una veloce evoluzione all’ambiente di lavoro, con la conseguenza di un cambiamento del lavoro perché oggi si utilizzano strumenti che un tempo non esistevano. Per questo serve ripensare tutti i ruoli lavorativi, da quelli di base a quelli più complessi”, ha spiegato Gianfranco Rebora, Direttore Responsabile di Sviluppo&Organizzazione e autore del libro Scienza dell’organizzazione. Il design di strutture, processi e ruoli.

Federico Butera, Professore emerito di Scienze dell’Organizzazione presso l’Università di Milano Bicocca e membro del Comitato Scientifico di Sviluppo&Organizzazione ha aggiunto: “Oggi le organizzazioni stanno affrontando un cambiamento senza precedenti e le strutture gerarchiche stanno dimostrando i loro limiti”. Ecco perché ha auspicato la necessità di “una nuova scienza dell’organizzazione”.

All’evento, tra i vari relatori, anche Cristiano Bettini, Ammiraglio di squadra, già presidente dell’OIV del Ministero della Difesa, che ha spiegato come il problema della “trasformazione dell’organizzazione” sia sentito anche dalle istituzioni militari. “Al fianco della gestione gerarchica, abbiamo organizzazioni tagliate ad hoc specificatamente per le varie missioni con la possibilità di cambiamenti durante la missione stessa”.

Per aiutare le aziende a individuare le nuove organizzazioni per far fronte ai cambiamenti, c’è di certo l’università, come ha spiegato Paolo Gubitta, Professore Ordinario di Organizzazione Aziendale presso l’Università di Padova: “Il nostro ruolo è da un lato elaborare concetti e dall’altro essere integrati con le imprese per aiutarle ad applicare i giusti strumenti affinché questi siano in grado di generare valore”. Inoltre l’esperto ha inviato al “ritorno alle basi della progettazione organizzativa“: “Non necessariamente servono teorie nuove, anche l’uso di teorie consolidate può aiutare a risolvere i problemi specifici”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158