La cura della persona e dell’ambiente di lavoro come opportunità di crescita per le organizzazioni

Tag: sicurezza sul lavoro

I problemi riguardanti lo stress investono in maniera sempre più consistente il mondo del lavoro ed è aumentata la consapevolezza dei lavoratori nei confronti dei rischi a essi connessi. In Italia l’interesse verso questa tematica trova un recente riscontro nella nuova normativa in materia di tutela della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (D. Lgs. n. 81/08) che ha esplicitato in modo incisivo l’obbligo di valutare i rischi connessi allo stress occupazionale. In questo contesto si definisce l’importanza di affiancare ai tradizionali, interventi volti a garantire il buon funzionamento dell’organizzazione, l’intervento dello psicologo clinico quale figura competente in merito alla salute e al benessere della persona. Interventi centrati sul singolo lavoratore e il suo benessere non solo prevengono e riducono fattori di stress a livello individuale ma hanno una ricaduta significativa sull’azienda in termini di efficienza ed efficacia. Leggi tutto >

di Michele Ciceri
Comfort significa ben-essere fisico e psichico. L’ufficio confortevole è il luogo ‘ideale’ per lavorare, traduzione concreta dell’ambiente materiale e relazionale dove le persone vivono bene e producono di più; per il bene loro e dell’azienda. Il D.lgs 81/2008 (e le norme collegate), che dal 1° gennaio 2011 obbliga i datori di lavoro a valutare il rischio di stress lavoro-correlato, è un’opportunità di crescita per le organizzazioni a ogni livello. L’ufficio confortevole è per definizione salubre e contribuisce al ben-essere dei cinque sensi con un buon microclima, un’acustica corretta e un’illuminazione adeguata. L’ufficio confortevole è anche bello, con l’aiuto dei colori. 
Leggi tutto >

di Michele Ciceri
Il D.lgs 81/2008 (e le norme collegate), che dal 1° gennaio 2011 obbliga i datori di lavoro a valutare il rischio di stress lavoro-correlato, è un’opportunità di crescita per le organizzazioni a ogni livello.

In un ufficio dove si sta bene si vive meglio. Si lavora meglio. E si produce di più. Nei luoghi di lavoro passiamo una buona parte della nostra vita –come dimenticarsene?– e le malattie professionali gravano sulla spesa pubblica.
Il ben-essere nei luoghi di lavoro non è una questione privata impresa-lavoratore. È, piuttosto, un tema socialmente rilevante. Non per niente la legge dello Stato se ne occupa –colmando negli ultimi tre anni il ritardo accumulato– con una serie di norme abbastanza precise. Il punto di riferimento dal 2008 è il decreto legislativo 81 –Testo Unico sulla Sicurezza e sulla Salute delle Lavoratrici e dei Lavoratori– in base al quale (e alle successive modifiche apportate dal d.lgs 106/2009) la valutazione del rischio nei luoghi di lavoro è obbligatoria e lo è anche, come recita l’articolo 28 del decreto, la redazione del Documento Valutazione Rischi (DVR) da compilarsi a cura del datore di lavoro in collaborazione con il ‘medico competente’.
I rischi di cui parla la legge sono quelli ‘tradizionalmente’ legati all’ambiente fisico –indipendentemente dal fatto che l’oggetto dell’analisi sia un ufficio o un’officina– ma anche quelli più ‘moderni’ dello stress lavoro-correlato, che il Dlgs pone sullo stesso piano degli altri e che dal 1° gennaio 2011 è fatto obbligo di valutare. L’ambiente ufficio non è immune da rischi per la salute fisica e mentale dei lavoratori. Valutare questi rischi e porre rimedio agli eventuali problemi riscontrati è un obbligo ma anche un’occasione per le imprese. Il risultato sarà infatti un ufficio più efficiente, cosa non da poco in uno scenario dove le persone, con il proprio patrimonio di conoscenza, diventano sempre più importanti. Leggi tutto >

Proposte per il benessere organizzativo
Fin dalla sua creazione nel 1966, Sodexo si è data come vocazione il miglioramento della qualità della vita delle persone.
Come ci illustra Edoardo Venturini, responsabile Relazioni esterne di Sodexo Italia, “il benessere è la qualità della vita quotidiana. Cerchiamo di far vivere meglio, giorno per giorno, le persone sul posto di lavoro grazie alle nostre soluzioni globali di servizi. Lavoriamo su tre assi principali: il primo è aumentare motivazione, soddisfazione ed efficienza delle persone che lavorano in un’organizzazione; il secondo è accrescere qualità, efficacia ed efficienza dei processi di un’azienda; il terzo mira a migliorare utilizzo, affidabilità e sicurezza degli impianti e delle attrezzature dell’edificio che, se ben gestiti –così come se lo sono i processi– l’impatto sulla qualità della vita delle persone è un riflesso immediato; il focus è dunque sempre sulle persone”.
Migliorare la qualità della vita è fonte di progresso per gli individui e le loro performance e genera un miglioramento delle performance aziendali: persone motivate che vivono bene garantiscono maggiore produttività e un turnover minore. A queste condizioni risulta più facile attirare e trattenere i talenti. Leggi tutto >

  • 1
  • 2

Cookie Policy | Privacy Policy

© 2018 ESTE Srl - Via A. Vassallo, 31 - Milano - TEL: 02 91 43 44 00 - FAX: 02 91 43 44 24 - info@este.it - P.I. 00729910158
logo sernicola sviluppo web milano